Isola di Panarea

Panarea vips

mappa_panareaL’isola di Panarea  è la più frizzante e rinomata meta del turismo internazionale. Questo gioiello naturale ha incantato artisti, scrittori, stilisti e musicisti tanto da diventare, nel periodo estivo, l’isola più mondana dell’arcipelago.

Panarea è un mix perfetto di storia, arte, cultura e mondanità, elementi che si fondono insieme per creare un’atmosfera unica nel suo genere. Quest’incantevole isola regala 3,5 kmq di bellezza, meraviglia, raffinatezza naturale e culturale. Verrai conquistato dalle sue stupende coste e dal mare che le accarezza.

Lasciati tentare da San Pietro, il principale centro abitato dell’isola, salotto glamour delle Eolie, dove i vacanzieri si accalcano tra i locali cool per gustare un aperitivo prima di immergersi nel coinvolgente sound delle discoteche isolane.

Di giorno potrai invece coccolarti nella sorgente termale adiacente all’area portuale in prossimità della Punta Peppemaria che si manifesta con l’emanazione dal fondale di acqua calda a 50°C, sfruttata dagli abitanti, e non solo, a scopo terapeutico. Se sei amante dell’arte e della storia potrai ammirare la chiesetta di San Pietro, principale edificio religioso,costruita intorno alla fine XIX sec. ma sconsacrata molti anni dopo, o potrai curiosare all’interno del piccolo museo di Panarea, dove troverai interessanti testimonianze che raccontano sia la storia geologica che quella umana con reperti risalenti al Neolitico e alla media età del Bronzo, quasi tutti rinvenuti nel villaggio preistorico di Capo Milazzaese, alla Calcara e a Piano Quartara.

Potrai poi proseguire la tua esplorazione verso Drautto, dove una manciata di case si distendono lungo il perimetro costiero. Da qui potrai arrivare facilmente alla frequentata caletta degli Zimmari, dove è possibile sdraiarsi sulla soffice sabbia e tuffarsi nelle limpide e rinfrescanti acque del Mar Tirreno. Inoltre dirigendoti a Sud scorgerai  Punta Milazzese, sede di un villaggio preistorico dove ancora oggi sono ben visibili i resti delle 23 capanne che lo componevano. Potrai inoltre tuffarti nella famosissima  Cala Junco, una baia a forma di anfiteatro che la rende una piscina naturale, delimitata ai lati da stravaganti formazioni rocciose. Questa cala viene definita come una delle baie più belle non solo dell’isola ma dell’intero arcipelago, poiché le acque che la bagnano assumono strabilianti colorazioni che variano dal verde smeraldo al turchese fino al blu intenso.