Isola di Salina

il-postino-guitar-lesson-online-maria-grazia-cucinotta

mappa_salinaUn’isola che ti trasporterà in una dimensione magica. Verrai abbagliato da un mare incontaminato, silenzi surreali, una natura selvaggia e da affascinanti tramonti che nel mare sembreranno spegnersi. E’ l’isola ideale per concederti un momento di relax con te stesso, scorgendo tutti i meravigliosi colori e gli inebrianti profumi che l’isola offre.

E’ considerata come un’isola di terra prima che di mare, viene infatti definita infatti il “giardino” delle Eolie, un’accogliente oasi verde che incanta per il suo lussureggiante paesaggio, lontana dalla luce dei riflettori del caotico turismo e dal ritmo frenetico della vita moderna.

Verrai sedotto dalle impressionanti vette dalle quali osservare le stelle, dai crateri vulcanici, dagli insoliti paesaggi forgiati dalla vigorosa natura e dalle accoglienti spiagge che ti permetteranno di godere di un bagno rilassante nelle acque cristalline del Tirreno.

Scopri i suoi borghi nascosti, scorgi il cratere vulcanico di Santa Marina cosparso di felci chiamato anche “fossa delle felci”, oppure inoltrati lungo un sentiero verdeggiante composto di ulivi e alberi da frutto per scoprire Le grotte Saracene, scavate nel tufo e nascoste da una fitta vegetazione, costruite come rifugio per sfuggire alle scorrerie saracene.

Poi dirigiti verso Lingua, un piccolo borgo di pescatori particolarissimo per la sua spiaggia di ciottoli che si riflette in un mare limpidissimo. Lasciati conquistare dalla sua terrazza sul mare che conduce, attraversando locali noti per l’ottimo cibo, ad un laghetto di acqua salmastra separato dal mare da una sottile striscia di terra che fu sede delle saline da cui l’isola prese il nome.

Potrai immergerti  nel mitico film “Il Postino” di Massimo Troisi, percorrendo le strade di Pollara, dove sono ambientate alcune delle scene più suggestive della famosissima pellicola cinematografica, acclamata a livello internazionale. L’affascinante spiaggia di Pollara, situata sotto una ripida scogliera a forma di anfiteatro a strapiombo sul mare,vi lascerà senza fiato. Poco più a Nord potrai scorgere la sugegtsiva  baia “Balate” per poi accedere all’insenatura che conduce alla ripida scalinata che attraversa la casa del “Il Postino”, dell’omonimo film.

Da questa spiaggia è possibile ammirare lo spettacolare tramonto riconosciuto tra i più belli al mondo.  Il sole è di un meraviglioso rosso intenso e fa da sfondo alle spettacolari attrattive naturali: al faraglione, all’arco in primo piano e alle bellissime isole Alicudi e Filicudi in secondo piano.

Leni ultima tappa del tuo viaggio nell’isola di Salina, ma non la meno importante, venne denominata Lenoi dai greci per i contenitori in cui veniva pigiata l’uva, è un piccolo borgo posto tra le due montagne e comprende le frazioni di Rinella e Val di Chiesa, dove è sitoanche il Santuario della Madonna del Terzito.

Scorgendo il piccolo borgo di pescatori di Rinella potrai ammirare lungo una ripida vallata la meravigliosa spiaggia di sabbia nera a forma di mezzaluna, sormontata da grotte scavate nella roccia che servivano da ricovero per le barche.

Se sei un appassionato snorkeling , i fondali bassi e sabbiosi, ti consentiranno di ammirare, oltre alla flora e alla fauna marina, anche l’attività vulcanica dei fenomeni chiamati sconcassi che si manifestano con l’emanazione di gas e vapori dal fondale.